bollettino neve piste da discesa meteo webcam mercatino photogallery

logo logo

Lo sci club

la storia


foto 1 di 2
27102010033013KIF_0654storia.jpg

Lo Sci Club e la sua storia

La storia dello Sci club va di pari passo con quella della Val d'Ayas. Riprendendo i tratti salienti dello sviluppo economico della Valle, occorre partire proprio dal primo ventennio del XX secolo per osservare la formazione dell'attuale Sci Club Val d'Ayas.

foto 1 di 2
27102010032924KIF_0538.jpg

Gli anni del dopoguerra

Negli anni '20 nasce lo Ski Club Monte Castore Champoluc, prevalentemente rivolto allo sci nordico e allo sci alpinismo, che rimarrà attivo e si avvarrà di tale denominazione sino agli inizi della seconda Guerra Mondiale.
Al termine del conflitto mondiale, nel 1950 nacque e lo Sci Club Champoluc cui, nel 1967, si affianca lo Sci Club Antagnod, per poi fondersi tra loro e divenire, il 9 novembre 1968, Sci Club Val d'Ayas, sotto la Presidenza del Prof. Plinio Pinna Pintor.

foto 1 di 4
27102010032825tizianobieller.jpg

Gli anni '70

Lo Sci Club cresce sia come numero di soci sia come numero di atleti - anche se quasi esclusivamente valligiani - e, nonostante le innumerevoli difficoltà, giungono i primi successi con la conquista di vari titoli regionali per merito proprio di alcuni ragazzi del luogo.

Negli anni '70, la passione che accomuna tutti coloro che possono annoverarsi come veri cultori e amanti della Valle - oltre agli abitanti della stessa - fa sì che entrino a far parte della squadra agonistica dello Sci Club Val d'Ayas ragazzi provenienti da Torino, Milano e Genova.

Inoltre, proprio in questi anni lo sci club trionfa, con Tiziano Bieller davanti all'allora giovanissimo Ingemar Stennmark, nel Trofeo Topolino, rassegna internazionale per ragazzi di dieci-dodici anni. Ottimi piazzamenti ottengono anche due ragazze del Club: Rosaria Frachey e Franca Gaillard. Tiziano Bieller, ormai ben più di una "promessa", grazie ai suoi successi, ottiene la convocazione in squadra nazionale partecipando dapprima al circuito di Coppa Europa ed esordendo, infine, nel dicembre '73 in Coppa del Mondo in Val d'Isère.
Purtroppo un gravissimo infortunio compromette definitivamente la carriera di Tiziano.

foto 1 di 2
27102010032211archiviopersciclub051.jpg

Atleti della nazionale italiana

In seguito dallo Sci Club Val d'Ayas si sono fatti strada altri atleti della nazionale italiana: Jhonny Vicari entrato a far parte del team azzurro per le discipline veloci negli anni 70 , Fulvio Blanc atleta che nella nazionale giovanile degli anni "80" duellava con un "certo" Alberto Tomba.

La sorte alterna degli anni '80

Durante gli anni '80 lo sci club, grazie all'impegno profuso dai presidenti che si sono succeduti nel tempo : Domenico Vicari (1980 - 1982), Ferruccio Fournier (1982 - 1987) e Orazio Maresca (1987-1995) vive momenti di sorte alterna.

Ai buoni risultati ottenuti, sia a livello regionale che nazionale, e all'inserimento di vari atleti nella squadra del Comitato Regionale ASIVA, si contrapongono anche momenti di notevole tristezza; due giovani promesse del nostro club Sandro Chasseur e Renè Visendaz perdono la vita tragicamente a distanza di pochi anni tra loro.

foto 1 di 5
2710201003194123.jpg

Nei primi anni '90

Nei primi anni "novanta", situazioni metereologiche avverse, con scarse precipitazioni nevose, e la connesa mancanza d'innevamento programmato sulle piste, costringe allenatori e ragazzi a lunghe ed estenuanti trasferte alla ricerca dell'«oro bianco», ne consegue una diminuzione del numero degli atleti. A metà anni '90 grazie all'entusiasmo e all'impegno attivo di un gruppo di genitori, valligiani e cittadini, si cerca di risollevare le sorti del Club. Si comprende che la "vita dello Sci Club" deve andare un po' oltre lo sci, l'agonismo e la competizione, cercando di mettere insieme certamente lo sport, ma anche l'amicizia, la ricchezza della diversità, la cultura, le arti e le professioni, e quel forte senso d'aggregazione che accomuna gli appassionati della montagna, della natura e dell'ambiente.

Si organizzano lotterie, pesche di beneficienza, serate musicali con ospiti illustri come Eugenio Finardi.

Inoltre, proprio durante questo decennio, in collaborazione con le Scuole di Sci di Antagnod e di Champoluc vengono organizzati dei corsi di avvicinamento allo sci per bimbi di 4 anni, e di preagonismo per bambini di 5/6 anni.

27102010031720certificateofrecognition.jpg

la finale di Coppa Europa di sci alpino maschile

Nella stagione 1996 lo sci club in collaborazione con la Monterosa S.p.A. organizza la finale di Coppa Europa di sci alpino maschile, manifestazione che offre ampie visibilità e prestigio alla località e allo stesso Sci Club. Nei primi anni '90 gli allenatori dello Sci Club erano due e si occupavano di tutte le differenti categorie (baby, cuccioli, ragazzi, allievi e giovani) cui appartenevano circa 30 atleti e solo 1 pulmino era dedicato al trasporto di questi ultimi sui campi di gara.

foto 1 di 2
27102010031334DSC_0754.jpg

il numero degli atleti dello Sci Club

Dal 2000 in poi il numero degli atleti dello Sci Club è cresciuto notevolmente fino a raggiungere gli attuali 150 seguiti da 12 allenatori.
Vogliamo qui ricordare Silvano Chasseur, ex atleta di spicco dello sci club e allenatore dei cuccioli nei primi anni "duemila",scomparso in tragiche circostanze.

27102010031159pulmini.jpg

I pulmini

Infine, lo Sci Club oggi dispone di 4 pulmini.

L'Amministrazione Comunale, oltre a contribuire annualmente con un fondo destinato ai ragazzi residenti, ha anche concesso in uso allo Sci Club società un locale che funge in parte da sede ed in parte da "ski room".